by © poetrypark

Appena ieri giocavano a pallone
su qualunque campetto disponibile,
(non ce n’erano molti in giro), e ora
li ritrovi nel centro per anziani:
ci sono le pittrici, le massaie,
le brave all’uncinetto,
i maschi che raccolsero i limoni,
gli operai, gl’impiegati, i camerieri,
i fabbri, i pasticcieri, i muratori…
Gli atleti, appese le scarpette al chiodo,
si dilettano al gioco delle carte,
seduti al sole stanziano, felici
che pur qualche vecchietta si sia iscritta,
femmina che segretamente piacque
e mai s’osò parlarle. Il Direttore
illustra iniziative culturali
e tanti fremono entusiasti, altri –
mansi, silenti, forse meno arzilli,–
lo sguardo perso un po’ nel vuoto, pensano.

***